Sei un agente immobiliare ma sei stanco di fare "ricerca alla vecchia maniera"?

Parliamoci chiaro, fare l'agente immobiliare è stressante.

Il bello del lavoro è fare gli appuntamenti di vendita, svolgere le acquisizioni, prendere gli incarichi, presenziare agli atti e infine incassare le provvigioni.

Vogliamo parlare però di quanto sia stressante la ricerca per procacciare gli incarichi? 

Sai benissimo che non tutti gli incarichi piovono dal cielo. 

Non c'è ogni mese un tuo vecchio cliente che deve vendere e ti chiama per affidarti il lavoro o un tuo amico che decide di avvalersi dei tuoi servizi.

 

Il più delle volte un agente immobiliare deve tirarsi su le maniche e ricercarsi il lavoro. 

Proprio per questo motivo le agenzie immobiliari (soprattutto in franchising) hanno una quantità di giovani agenti che vengono pagati solo a provvigione per essere continuamente affamati di compensi e che svolgano così una pressante ricerca a tappeto.

Se non trovano incarichi non guadagnano.

Parliamoci chiaro, le promesse nel settore sono sempre le stesse: guadagni stellari, un lavoro gestito in autonomia, promesse di una crescita senza freni e senza confini…

Queste sono di norma le mirabolanti attrattive di un futuro come venditore.

Frasi che vengono ripetute di bocca in bocca da manager navigati per invogliare le giovani leve a intraprendere una carriera nel settore.

Ma è davvero così?

È davvero così appagante la vita di chi sceglie una strada diversa da quella del semplice dipendente?

Esistono realmente venditori con salari da sogno e una carriera appagante o si tratta semplicemente di promesse vuote messe in campo dalle aziende per sfruttare “carne fresca”?

I dati parlano chiaro.

Solo il 19% dei venditori lavora meno di 40 ore

A fronte di quale guadagno però?

Non abbastanza, visto che solo il 7% afferma di vivere nel benessere, mentre il 68% continua a trovarsi davanti a numerose difficoltà per mantenere uno stile di vita degno di nota.

Non ci sono però solo i soldi nella vita e anche in ogni altro ambito non va meglio.

Un venditore è, per definizione, confermata dai dati, una persona stanca, stressata e spinta ogni giorno al limite delle forze, così come affermano il 54% degli interessati.

Perché questo divario tra promesse e realtà?

La verità è che esiste un errore di base nella mente delle aziende, che vedono i venditori come carne da cannone, da sparare sul pubblico, pensando di colpire da qualche parte.

Puoi riconoscere facilmente questa tipologia.

Un’impresa che ragiona così:

  • Ti chiederà di fare telefonate a freddo, contattando persone che non sanno chi tu sia, non hanno mai sentito nominare l’azienda per cui lavori e, di base, sono anche piuttosto infastidite.

  • Ti manderà a citofonare ai campanelli per fissare appuntamenti, disturbando persone ignare che sono tutto tranne che potenziali clienti;

  • Non ti fornirà i contatti, sarai tu a doverteli procacciare.

  • Non ti darà in dotazione nessun materiale di marketing.

Per questo la vita media di un venditore in un’azienda non dura molto o si trasforma in un lavoro di routine, nel quale il commerciale ha perso tutto il mordente e la voglia di crescere.

Una rete vendita ben strutturata, felice e con i giusti strumenti, formativi e di marketing, è un’arma fondamentale per un’azienda che vuole crescere.

Post_FF_x_Facebook__1___1_-removebg-preview (1).png

Un’impresa che ragiona così:

Nessun venditore verrà mai lanciato nella mischia senza aver appreso il metodo testato e ritestato da oltre 10 anni.

Nessuno farà mai e poi mai una chiamata a freddo, ma i contatti saranno sempre persone che sono state “catturate” da qualche materiale di marketing e hanno dimostrato interesse.

Nessuno si troverà a sopportare infiniti e frustranti “no, non mi interessa”, in grado di demotivare qualsiasi venditore.

Questo non significa che non ci sia da lavorare, che in Metodo Merenda ci si riposi, che tu non debba avere la voglia di crescere e di macinare contratti su contratti.

Metodo Merenda ti garantirà materiali di marketing per supportarti nelle tue vendite, contatti interessati ad acquistare e una formazione costante e continua.

Come vedi questa è l’opportunità straordinaria che capita una volta nella vita e che ti permetterà di metterti davvero in gioco in un ambiente super motivante ricco di occasioni di crescita professionale.

Dal canto tuo però, NON candidarti nemmeno se non hai intenzione di sudare sette camicie, di lavorare sodo ogni giorno, di seguire le direttive, collaborare con i tuoi colleghi e assistere quotidianamente i clienti in tutte le loro necessità.

L’obiettivo di ogni tutor che lavori al mio fianco in Metodo Merenda deve sempre essere quello di far ottenere incredibili risultati ai miei studenti. E far sì che possano dire frasi come quelle che leggi qui sotto: